Terapia farmacologica

IL TRATTAMENTO

La terapia farmacologica da impiegarsi in terapia del dolore dipende dall’intensità, dal tipo di dolore e dalle caratteristiche cliniche del paziente.

I farmaci, i parafarmaci e i nutraceutici maggiormente utilizzati in terapia del dolore sono:

FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) vengono utilizzati nella terapia del dolore nel dolore di grado lieve o moderato, hanno anche un’azione antiflogistica e antipiretica.

Gli analgesici oppioidi, ampiamente utilizzati nella terapia del dolore, sono particolarmente indicati quando lo stimolo doloroso è di grado da moderato a grave.

I cannabinoidi, utilizzati in questi ultimi anni hanno un ruolo importante nel dolore cronico non responsivo alle terapie convenzionali, l’utilizzo della cannabis terapeutica è regolamentato da specifiche norme e linee guida. Tutti i medici prescrittori hanno l’obbligo di rispettare le raccomandazioni del Ministero della Salute, viene utilizzata la Cannabis terapeutica varietà FM-2 prodotta dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze.

farmaci antidepressivi si sono rivelati molto utili nella terapia del dolore di tipo neuropatico e possono essere impiegati sia da soli, sia in associazione ad analgesici oppioidi.

Gli anestetici locali, tra questi la lidocaina sotto forma di cerotto cutaneo, che sono in grado di ridurre e bloccare la trasmissione dello stimolo doloroso attraverso l’inibizione dei canali del sodio voltaggio-dipendenti presenti sulle membrane cellulari.

Gli integratori e i nutraceutici sono molecole somministrate singolarmente o in associazione alle terapie tradizionali per migliore la risposta terapeutica nel controllo del dolore.