Discectomia percutanea

DISCECTOMIA PERCUTANEA: IL TRATTAMENTO

La discectomia percutanea è una procedura mini-invasiva progettata per alleviare il dolore e altri sintomi causati dall’ernia del disco, una condizione che può limitare significativamente la mobilità e la qualità della vita. Adatta a pazienti di diverse fasce d’età, questa tecnica si è rivelata particolarmente utile per coloro che non hanno trovato sollievo attraverso terapie conservative come farmaci e fisioterapia.

Il trattamento prevede l’uso di un ago sonda monouso, il quale viene inserito nella zona da trattare sotto guida fluoroscopica (raggi X), garantendo precisione e sicurezza. Attraverso l’ago, viene inserito un dispositivo che rimuove una porzione del nucleo polposo, riducendo così la pressione all’interno del disco e, di conseguenza, alleviando la compressione sulle strutture nervose vicine. La procedura ha una durata di circa 30 minuti e viene eseguita in regime di day-hospital.

Il tasso di efficacia di questa tecnica risulta molto elevato, raggiungendo in alcuni casi circa il 90%. Dopo la procedura il paziente rimarrà in osservazione per un periodo di 1h e successivamente potrà tornare al proprio domicilio.

discectomia percutanea

COME FUNZIONA LA DISCECTOMIA PERCUTANEA

La discectomia percutanea agisce direttamente sul disco intervertebrale danneggiato, una struttura posta tra le vertebre che funge da ammortizzatore e consente il movimento della colonna vertebrale. Quando il nucleo polposo, la parte centrale del disco, fuoriesce attraverso una rottura dell’anello fibroso esterno, si crea un’ernia del disco che può comprimere i nervi circostanti, causando dolore e altri sintomi. La discectomia percutanea mira a ridurre questo problema rimuovendo una parte del nucleo polposo erniato.

Durante la discectomia percutanea, il paziente è solitamente sotto anestesia locale. Un radiologo interventista o un chirurgo utilizza la fluoroscopia per guidare con precisione un ago sottile fino al disco danneggiato. Attraverso questo ago, il medico inserisce strumenti specializzati per rimuovere una piccola porzione del nucleo polposo.

Questa soluzione terapeutica offre ai pazienti un percorso verso il sollievo dal dolore con tempi di riabilitazione molto rapidi, permettendo un ritorno alla vita quotidiana e alle attività normali in tempi relativamente brevi. Con la sua elevata efficacia e basso rischio chirurgico, questa tecnica rappresenta un importante passo avanti nel trattamento dell’ernia del disco e delle relative patologie spinali.

VANTAGGI E BENEFICI DELLA DISCECTOMIA PERCUTANEA

La discectomia percutanea offre numerosi vantaggi e benefici, soprattutto per i pazienti che soffrono di ernia del disco e di dolore correlato. Ecco alcuni dei principali benefici:

  • Riduzione del dolore e dei sintomi: Molti pazienti sperimentano un significativo sollievo dal dolore, nonché una riduzione di altri sintomi come formicolio, intorpidimento e debolezza, poco dopo il trattamento.
  • Procedura minimamente invasiva: A differenza della chirurgia aperta del disco, la discectomia percutanea è minimamente invasiva, con minori rischi associati e un tempo di recupero più rapido.
  • Tempi di recupero brevi: I pazienti possono spesso tornare alle loro normali attività in pochi giorni, grazie alla natura meno traumatica di questa procedura.
  • Meno dolore postoperatorio: Dato che non vi sono grandi incisioni o danni ai tessuti circostanti, i pazienti tendono a sperimentare meno dolore postoperatorio rispetto agli interventi chirurgici più invasivi.
  • Preservazione della struttura del disco: La procedura mira a rimuovere solo la parte necessaria del nucleo polposo, preservando il più possibile la struttura del disco.

CAMPI DI APPLICAZIONE DELLA DISCECTOMIA PERCUTANEA

La discectomia percutanea è una tecnica versatile che trova impiego in diverse situazioni cliniche, specialmente per il trattamento di patologie della colonna vertebrale legate all’ernia del disco. Ecco alcuni dei principali campi di applicazione:

  • Ernia del disco lombare: Questa è una delle applicazioni più comuni della discectomia percutanea, particolarmente utile nel trattamento del dolore lombare e della sciatica derivante da ernie a livello lombare.
  • Ernia del disco cervicale: La procedura può essere utilizzata per alleviare il dolore e i sintomi neurologici causati da ernie discali nella regione cervicale, come il dolore al collo e il braccio o i disturbi sensoriali.
  • Ernia del disco dorsale: Sebbene meno comune, la discectomia percutanea può anche essere impiegata per trattare le ernie discali che si verificano nella regione dorsale della colonna vertebrale.
 

Questi campi di applicazione dimostrano la flessibilità e l’efficacia della discectomia percutanea come opzione terapeutica per diversi tipi di disturbi del disco intervertebrale, offrendo ai pazienti un percorso verso il sollievo dal dolore e il miglioramento della qualità di vita.

Il Centro di Cura del Dolore si distingue per la sua esperienza e professionalità nella cura e nel sollievo del dolore dei suoi pazienti, offrendo trattamenti avanzati come la discectomia percutanea. Grazie alla valutazione clinica dettagliata e all’approccio personalizzato, il centro assicura che ogni trattamento sia perfettamente allineato alle esigenze specifiche di ciascun paziente.